La fase 2.0 di Boris Johnson e il nuovo documento “The Uk Government’s Covid19 recovery strategy” – spiegazioni

Perdonate se il punto della situazione finisce in un contesto beauty-fashion! Ma credo che il disagio causato da quello che sta succedendo vada trattato in maniera approfondita.

Ieri sera, alle 19.00 del 10 Maggio 2020, Boris Johnson ha parlato alla nazione. Proverò a sintetizzare quello che ha detto, anche alla luce delle successive risposte che ha dato questa mattina e dopo la pubblicazione del “The Uk Government’s Covid19 recovery strategy” , che se volete potete leggere direttamente cliccando qui.

Era chiaro che il suo discorso non potesse essere al 100% esaustivo e lasciasse perplessità. Era già stato detto che sarebbe stato rilasciato un documento di oltre 50 pagine. E no, non era possibile fare un intervento di oltre un’ora. Era molto più semplice dare le indicazioni principali e rimandare ai testi. Come hanno poi fatto in tutte le Nazioni.


Boris ha sottolineato che la salute pubblica é centrale in questo momento. Lo ha detto più volte. Marcando il fatto che ogni azione che si prenderà da ora in poi sarà monitorata per essere certi che non si buttino via i sacrifici fatti.  Sono stati menzionati i famosi cinque target ed é stato introdotto un misuratore che ci indicherà di volta in volta se é possibile proseguire nelle successive fasi. Non vi menziono tutto nel dettaglio, potete trovare le informazioni su target e misuratore su google. Basta dire che in generale le cose stanno andando meglio, ma come si sta dicendo da settimane, siamo in un momento critico. Non si può annullare il lockdown.

Boris Johnson ha ideato un piano che comprende inizialmente tre fasi:

1- Siamo ancora in lockdown, ma ci é consentito qualcosa in più sia per uscire che per i lavoratori (dopo spiego)
2- Se i numeri, attraverso il misuratore, sono accettabili a Giugno inizieranno ad aprire alcuni negozi e alcune strutture scolastiche.
3- Se i numeri continueranno a essere accettabili, a inizio Luglio alcuni negozi dell’hospitality potranno ri-aprire e altre strutture scolastiche anche.

Questo é l’inizio. Le cose si valuteranno step by step. Lo ha detto trecento volte. Nessuno ha la sfera magica … 

Cosa cambia invece dopo il discorso di Boris Johnson di ieri sera e dopo la pubblicazione del documento “The Uk Government’s Covid19 recovery strategy” ? 

1- Siamo ancora in lockdown. Fatevene una ragione. 

2 – USCIRE DI CASA. Viene concesso di uscire di più e non solo per lo sport. Chi vuole può praticare attività fisica più di un’ora. Ma si può anche solo uscire per prendere aria. Si possono usare le panchine, stendersi sul prato, usare i muretti. Si può, insomma, stare all’aperto anche solo a respirare aria fresca senza dover fare della ginnastica.

3 – SPOSTARSI DAL PROPRIO QUARTIERE. Non si deve per forza stare nel proprio vicinato. Ci si può spostare. Se hai la macchina, ad esempio, puoi andare in collina o raggiungere un parco. Se ami camminare, puoi farlo per  ore e raggiungere paesi vicini.

3 – VEDERE PARENTI O AMICI. Nel documento di cui sopra viene detto che a due condizioni (ripeto:due condizioni!!!) si possono vedere nipoti, parenti, amici o partner. Uno: ci si deve incontrare all’aperto (anche fuori dalla porta!) e mai in casa. Due: si deve restare distanti. Non potete abbracciarvi o toccarvi. Esempio: genitori e figli possono andare fuori dalla porta di casa dei nonni, parlarsi ma stando distanti.

4 – TORNARE AL LAVORO. Chiariamo:
– I negozi al dettaglio non possono ancora aprire.
– I negozi di estetica non possono aprire.
-Musei, teatri, cinema, settore spettacolo non può aprire.
– Bar e ristoranti (a eccezione del take away e delivery!) non possono aprire.
– Tutti quelli che fino ad oggi hanno fatto smart working sono invitati a continuare a farlo. E questo riguarda : banche, assicurazioni, agenzie di comunicazione, agenzie turistiche eccetera.

Una categoria di lavoratori che sono indicati nel documento (food production, settore manifatturiero, logistica, distribuzione, costruzioni e ricerca) possono tornare sul posto di lavoro a DUE condizioni. Anche qui lo ripeto: due condizioni!!! 
La prima é che il posto di lavoro deve seguire le linee guida di sicurezza che il governo sta mettendo a disposizione sul proprio sito. Si tratta di linee guida che riguardano l’health and safety in correlazione al Covid19.  La seconda condizione é che queste persone evitino il più possibile i mezzi di trasporto. Esempio: se un’azienda vuole aprire può momentaneamente decidere di richiamare chi abita vicino e mantenere in fourlough chi non può raggiungere il luogo di lavoro se non con i mezzi. Se lavorate in questi settori chiedete notizia a chi si occupa di sicurezza o al vostro datore di lavoro.

Ricapitolando :
1-Si può uscire di più ma seguendo le indicazioni
2- Si può socializzare mantenendo le distanze
3-Una categoria di persone può tornare al lavoro seguendo le linee guida del governo

Tutti gli altri settori devono aspettare.
Inutile fare ipotesi. Inutile litigare. 

Ci sarebbero altre cose da dire …. ad esempio sull’uso della maschera o no (che é da oggi consigliata sui mezzi pubblici e nei luoghi chiusi), si dovrebbe fare un cenno all’isolamento di 14 giorni per chi viaggia e a numerose altre questioni. Ma non voglio tediarvi. Inoltre tutto questo é nel documento. Su BBC NEWS potete vedere i video con domande-risposte del parlamento sui temi trattati.

 

Perché siamo passati dallo slogan Stay at Home – Protec the Nhs – Save lives allo slogan Stay Alert – Control the virus – save lives? 

Dietro a questa mossa di marketing (su cui potrei speculare ore anche solo interpretando la scelta dei colori)  c’é in realtà un basilare concetto. L’importanza di stare a casa é stata fondamentale. Ora però (controllando i numeri) dobbiamo iniziare la ripresa economica. Piano piano, entriamo nella fase in cui dobbiamo seguire rigorosamente le procedure per far ripartire l’economia. Dobbiamo stare in “allerta”. E tenere sotto controllo il virus.

 

ARTICOLI CHE VI CONSIGLIO : 

 

One thought on “La fase 2.0 di Boris Johnson e il nuovo documento “The Uk Government’s Covid19 recovery strategy” – spiegazioni

Add yours

  1. questo signore, all’inizio della pandemia, si è sgolato e sbracciato con la sua “immunità di gregge”…poi strada facendo, con gli inglesi morti come mosche abbattute da insetticida, si è degnato di ritornare sull’argomento (anche lui è stato un contagiato da covid) e si è allineato alla linea degli altri Paesi…

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: